Dieta per lo sportivo

SPORTIVO

L’attività sportiva, svolta sia a livello amatoriale che agonistico, non può prescindere dall’alimentazione, essendo queste un binomio inscindibile. Anche se una sana e corretta alimentazione non basta da sola a far diventare lo sportivo un campione, può senz’altro contribuire a ottimizzare la condizione psico-fisica di chi pratica sport, così come all’opposto, quando sbilanciata, influire negativamente sulla performance.

Le indicazioni dietetiche per lo sportivo cambiano a seconda dell’età, delle condizioni fisiologiche, dello stato di salute e di molte altre caratteristiche individuali, oltre che, naturalmente, in base al tipo e al livello di attività svolta. E’ fondamentale perciò un’attenta valutazione che tenga conto di tutte queste variabili.

Per lo sportivo infatti non esiste una dieta ideale, è preferibile piuttosto, in base a quanto detto sopra, studiare uno schema dietetico altamente personalizzato grazie al quale si riesca a fornire la giusta dose di calorie e la giusta ripartizione di nutrienti, senza perdersi in maniera maniacale su dettagli come, a esempio, qualche grammo in più o in meno di proteine.

Anche l’eventuale indicazione all’uso degli integratori (energetici, plastici, idro-salini e metabolici) dovrà essere attentamente valutata caso per caso, precisando che, in genere, per lo sportivo non agonista che segua una dieta basata su di una sana e corretta alimentazione e adeguata per apporto calorico e nutrizionale, questa normalmente non risulta giustificata, se non in relazione a particolari variazioni dei carichi di lavoro e del programma di allenamento. Particolare attenzione dovrà poi essere posta all’idratazione, essendo l’acqua l’integratore più importante per chi partica sport!

Si elaborano piani dietetici personalizzati ed eventuale integrazione sport-specifica per:

  • Aumento della massa muscolare e definizione
  • Sport di endurance
  • Sport di squadra
  • Sport di combattimento
  • Nuoto e Sport acquatici
  • Tennis e Padel
  • Sci e sport invernali

In corso di valutazione preliminare all’elaborazione di uno schema dietetico personalizzato, per lo sportivo, più di qualsiasi altra categoria, risulta particolarmente indicata la bioimpedenziometria, ripetibile periodicamente per monitorarne le variazioni della composizione corporea e dello stato di nutrizione nelle diverse fasi della sua preparazione atletica.

Leggi nel Blog: