Rimozione tatuaggi

RIMOZIONE TATTOOCancellare i tatuaggi con il laser è, allo stato attuale, l’unica metodica che consente di rimuoverne il pigmento in maniera efficace e senza lasciare cicatrici.

Le migliori tecnologie laser in grado di ottenere questi risultati sono i laser Q-switched che emettono energie luminose altissime in intervalli di tempo brevissimi (miliardesimi di secondo!).

L’energia meccanica emessa dal laser per effetto foto-acustico (come se cioè un lampo di luce si trasformasse in un tuono) frammenta l’inchiostro del tatuaggio in particelle più piccole, permettendone quindi la rimozione da parte del nostro sistema immunitario. Dopo ogni seduta si assisterà infatti a un progressivo schiarimento del tatuaggio che inizia circa 1 settimana dopo il trattamento e continuerà nelle settimane successive. La distruzione del pigmento deve avvenire però in maniera progressiva, per evitare lesioni della pelle che potrebbero esitare in cicatrici.

Può essere trattata qualsiasi zona del corpo. Si possono cancellare facilmente i colori nero, blu scuro, rosso, marrone e verde, mentre è praticamente impossibile rimuovere tatuaggi di colore bianco e molto difficile per quelli di tonalità più tenue (giallo chiaro, rosa, arancione e azzurro), per i quali bisognerà ricorrere a metodiche laser leggermente ablative.

 

Tecnologie laser utilizzate: Alessandrite 755 nm Q-switched AlexLAZR Candela USA e Neodimio Yag 532 nm Q-switched

Durata di ogni seduta: da 10 a 20 minuti

Numero di sedute: in media da 4 a 15

Distanza tra le sedute: in media 30-40 giorni, affinché si completi il processo di schiarimento del tatuaggio ottenuto con la seduta precedente e per permettere il recupero dei tessuti

Forme di anestesia: nessuna oppure crema anestetica

Possibili effetti collaterali: dolore di modica entità, crosticine per qualche giorno, lieve infiammazione (arrossamento e gonfiore) che può protrarsi per qualche giorno

Prima dei trattamenti: non esporti volontariamente alla luce solare o a lampade abbronzanti nel mese precedente.

Dopo i trattamenti: non esporti volontariamente alla luce solare o a lampade abbronzanti sino alla seduta successiva. Dovrai applicare una pomata antibiotica per qualche giorno proteggendo la parte trattata con garze sterili e successivamente una crema idratante.

Approfondisci nelle FAQ:

Leggi nel Blog: